Quando la serratura si blocca e la chiave non gira più (Parte 1)

Quando la serratura si blocca, i “colpevoli” generalmente possono essere due: o la chiave o il cilindro. Le situazioni più comuni sono fondamentalmente quelle che abbiamo sommariamente elencato di seguito e per le quali proviamo a suggerire alcune soluzioni.

  • La chiave è rimasta incastrata nella serratura
  • La chiave si è spezzata nella serratura
  • È rimasta inserita una chiave all’interno
  • Il cilindro è danneggiato
  • Il cilindro è arrugginito

A prescindere dalla causa, questi tipi di inconvenienti sono, in realtà, abbastanza comuni e potrebbero, di primo acchito, farci prendere dal panico. Il primo consiglio, ovviamente, è quello di rivolgersi ad un fabbro che, probabilmente, con i suoi strumenti e la sua esperienza, sarà in grado di risolvere il problema in tempi brevi. Per coloro che, però, non amano arrendersi ma preferiscono “sporcarsi un po’ le mani” prima di chiedere aiuto, abbiamo dei suggerimenti, che, se messi in pratica, potrebbero aiutare a “cavarsela da soli”.

In questo primo articolo commenteremo i primi due casi dell’elenco:

Se la chiave è rimasta incastrata nella serratura

La dinamica di come si è venuto a creare il problema è abbastanza ovvia: si inserisce la chiave nel cilindro per aprire la porta, si gira la chiave, ma questa rimane incastrata.

Ora, in questi casi bisogna assolutamente evitare di forzare la rotazione della chiave in quanto potrebbe deformarla o, ancor peggio, romperla. Questo “metodo” potrebbe, inoltre, peggiorare le già precarie condizioni del cilindro.

Per una soluzione fai-da-te, il consiglio è quello, per prima cosa, di verificare che la chiave sia allineata correttamente rispetto al cilindro, ovvero che la cifratura sulla chiave (lato dentellato) sia in corrispondenza dei pistoncini (lato inferiore del cilindro); se è così, con un cacciavite di dimensioni idonee, si può passare all’interno del foro sulla medaglia della chiave (quello dentro cui normalmente passano gli anelli portachiavi) e cercare di tirare la chiave all’esterno senza torcerla, per evitare che si spezzi. Per estrarre la chiave è anche possibile aiutarsi spingendo il barilotto del cilindro in direzione opposta al verso di estrazione della chiave (per recuperare possibili giochi che causino il disallineamento dei fori dei pistoncini, fra barilotto e corpo del cilindro) e, al contempo, tirando la chiave.

Come ultimo tentativo, è possibile cercare di estrarre la chiave usando un paio di pinze, ma facendo molta attenzione a tenerla correttamente allineata senza ruotarla, rischiando di romperla.

Se la chiave si è spezzata nella serratura

Si tratta di una situazione simile a quella precedente, questa volta però, la chiave si è proprio spezzata all’interno del cilindro della serratura.

In questo caso, bisognerà estrarre la chiave rotta: con un po’ di pazienza, è possibile farlo utilizzando un paio di forbici o, in alternativa, uno strumento appuntito che permetta di fare presa sulla chiave e trascinarla fuori. Nel video sottostante, fino al minuto 1:18, è possibile vedere una dimostrazione pratica di come fare:

Un secondo metodo valido prevede l’uso di una fascetta di plastica e di colla resistente. Innanzi tutto, controllate che la fascetta possa essere inserita tra la chiave e il cilindro, aggiungete un piccolo quantitativo di colla su un lato della fascetta e inserite quest’ultima tra la chiave e il cilindro. Una volta atteso qualche minuto, il tempo necessario affinché la colla si solidifichi e la chiave vi rimanga attaccata, bisognerà tirare la fascetta verso l’esterno. Ecco a voi una rapida dimostrazione dell’operazione nel seguente video:

Per oggi, ci fermiamo qui, ma non mancherà un secondo post  con le possibili soluzioni per gli altri tre casi citati all’inizio dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto × = quaranta otto