chiave bloccata nella serratura

Quando la serratura si blocca e la chiave non entra o non gira più (Parte 2)

Se la serratura si è bloccata e la chiave è rimasta incastrata o si è spezzata all’interno, leggere l’articolo precedente  potrebbe fare al caso vostro. Se invece il problema è un’altro e corrisponde ad uno di quelli che citiamo di seguito, allora siete nel post giusto.
Come promesso, oggi proponiamo le soluzioni per i tre casi che erano rimasti in sospeso la volta scorsa:

  • È rimasta inserita una chiave all’interno
  • Il cilindro è danneggiato
  • Il cilindro è arrugginito

Se è rimasta inserita una chiave all’interno

Sfortunatamente, in questo caso, a meno che non vi sia una persona all’interno che possa rimuovere la chiave inserita, si dovrà ricorrere ad un fabbro professionista. Al termine dell’operazione dell’esperto, è probabile che la serratura sia da cambiare e riacquistare, in quanto non più in grado di adempiere al suo compito di sicurezza. Per evitare che situazioni spiacevoli come questa si verifichino, suggeriamo l’acquisto di cilindri con funzione di emergenza (come i cilindri Viro della serie 700) o frizionati (come i Viro Palladium) che permettono l’apertura dall’esterno, anche se all’interno è  inserita una chiave. Per gli interessati a questo prodotto, ne abbiamo parlato in Ho chiuso la porta con la chiave inserita dall’interno. E ora come rientro?”.

Se il cilindro è danneggiato

Il cilindro potrebbe essere stato forzato in un tentativo di scasso oppure, potrebbe essere semplicemente datato e, con il tempo e l’usura, potrebbe aver subito delle alterazioni nella struttura che non ne permettono più l’apertura. Potreste essere arrivati a questo punto anche se avete inserito la chiave sbagliata nel cilindro, convinti che fosse quella giusta. In questi casi, purtroppo, i consigli scarseggiano, se non il classico “Chiedi aiuto all’esperto” in quanto è probabile che per aprire la porta sia necessario forare o spezzare il cilindro.

Se il cilindro ha raccolto polvere e ruggine all’interno

Se la chiave è rimasta incastrata, non gira più o non riuscite nemmeno ad inserirla, badate bene che l’olio non è la soluzione: i lubrificanti a base oleosa infatti, anche se inizialmente parrebbero poter risolvere la problematica, tendono a trattenere la sporcizia già presente all’interno del meccanismo del cilindro ed anche a fissarne di nuova in seguito. In questi casi, l’opzione migliore sono i lubrificanti a base di polvere di grafite. L’obiettivo è quello di riuscire a distribuirla un po’ ovunque, sulla chiave e all’interno del cilindro. In alternativa, vi sono soluzioni che sono state appositamente studiate per “disincrostare” e togliere lo sporco. Si tratta di lubrificanti spray a base sintetica e ad azione anti-usura e anti-attrito. Il più delle volte, questi spray, dotati di beccuccio, consentono di spargere in modo uniforme il prodotto sulla superficie.

Giunti al termine dell’articolo, ci auguriamo che, nel malaugurato caso in cui vi troviate in una delle situazioni sopra descritte, riusciate a trovare una soluzione per sbloccare la vostra serratura e che possiate tornare ad usarla come prima. Se così non fosse, è forse giunto il momento di chiamare un esperto, mentre se conoscete altre soluzioni valide, sentitevi liberi di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − = uno