Lucchetti&lucchetti: fra storia, credenze e tradizioni: i “lucchetti dell’amore”.

Il giorno di San Valentino, in cui si celebra in gran parte del mondo la festa degli innamorati, è alle porte.
La sua origine risale agli antichi Romani, mentre la ricorrenza, come oggi la conosciamo (con una connotazione più commerciale), si diffonde per lo più nel secolo scorso a livello mondiale. Ogni Paese osserva usanze differenti per festeggiare la giornata, sebbene  il tema ricorrente sia sempre l’amore.
Per l’occasione, vi parliamo dei nostri lucchetti in maniera inconsueta, non in termini di sicurezza, ma illustrano il lato più “romantico” del prodotto.

Il lucchetto infatti è un pratico sistema di chiusura portatile che, oltre ad essere utilizzato da più di 2000 anni come strumento di sicurezza, nel corso della sua storia è stato anche associato ai concetti di fedeltà ed eternità.
Negli anni più recenti, si è diffusa la credenza che, se una coppia attacca un lucchetto ad qualsiasi superficie di un ponte o ad un lampione nei pressi, e poi getta la chiave nel fiume, non potrà separarsi finché non verrà ritrovata la chiave, e quindi il suo amore potrebbe durare per sempre.

Lucchetti dell'amore

Questa leggenda sembra sia nata più di cinquant’anni fa proprio in Italia,e sia stata introdotta dagli allievi ufficiali della Scuola di Sanità in Costa San Giorgio che, al momento del congedo, legavano il lucchetto del loro armadietto su una barra metallica oltre il parapetto del Ponte Vecchio a Firenze. Prendendo col tempo sempre più piede, questa moda ha portato a veder apparire negli anni un numero sempre maggiore di lucchetti, divenendo un fenomeno internazionale. Oggi l’usanza di attaccare i lucchetti sui ponti si è diffusa in moltissime località e a far conoscere in tutta Italia la tradizione dei lucchetti dell’amore è stato il Ponte Milvio a Roma, grazie al libro e al film “Ho voglia di te” di Federico Moccia, insieme all’omonima canzone popolare di Tiziano Ferro, che hanno fatto sì che i lucchetti diventassero, nell’immaginario giovanile (ma non solo) un simbolo di amore eterno.
Questa usanza si è poi diffusa in altre città italiane come Napoli, Verona e Milano e, come abbiamo detto, anche all’estero.
In Cina, ad esempio, non sono propriamente i ponti ad essere presi d’assalto, bensì la Grande Muraglia!

Da sempre Viro realizza lucchetti per offrire protezione e sicurezza e inoltre, in linea con le richieste sempre più numerose, propone la possibilità di personalizzare i prodotti acquistati con scritte o loghi, in base al gusto e al desiderio di chi le commissiona.

Chissà che in occasione di San Valentino qualcuno non voglia regalare un lucchetto resistente e allo stesso tempo unico!

Lucchetto Viro dell'amore personalizzato

Leggi anche: Personalizzare la sicurezza si può con Viro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = undici