Lucchetto ossidato

Resistenza all’ossidazione/corrosione: il primo mito.

Come sappiamo, la resistenza di un lucchetto ai tentativi di scasso è tanto importante quanto la potenziale durata del prodotto nel tempo, ma quali fattori predispongono un lucchetto ad affrontare al meglio entrambe le circostanze?

> Nichelatura/cromatura = più durata nel tempo. È sempre vero?

Dipende. 

In genere i trattamenti chimici contribuiscono a rendere l’arco del lucchetto (e anche il corpo, nei modelli “marini”) più resistente all’ossidazione.

In particolare la ramatura (che è il trattamento più “nascosto” perché il primo ad essere realizzato) è fondamentale, in quanto migliora il fissaggio dei trattamenti successivi di nichelatura e cromatura che proteggono il lucchetto dalla corrosione. Proprio perché invisibile ad occhio nudo, molte produzioni economiche evitano di effettuare il trattamento di ramatura, nichelando e/o cromando direttamente.

Così facendo si risparmiano costi di produzione, ma non si offre un buon servizio agli utilizzatori, perché aumenta decisamente la possibilità che la nichelatura e/o la cromatura superficiale tendano, anche in breve tempo, a sfogliarsi o a rigonfiare in piccole bolle.

In questi casi si perde rapidamente la protezione anticorrosione e la causa può essere ricercata nella imperfetta pulizia delle superfici metalliche prima dei trattamenti chimici e/ nella mancanza del trattamento di ramatura.

Nel video gli step di ramatura, nichelatura e cromatura delle corazze dei lucchetti (fino a min. 4):

Proprio per evitare questi rischi, Viro non solo realizza perfettamente sgrassaggio e pulizia dei componenti che saranno sottoposti a trattamenti chimici, ma inizia questi ultimi sempre con un doppio passaggio di ramatura. Alla luce di questi argomenti, sentir dire che un lucchetto, o una sua parte, sono nichelati e/o cromati non è di per sé sinonimo di resistenza nel tempo. 

Ricordiamo che i trattamenti chimici anti-corrosione, diventano davvero utili, solo se anche il meccanismo interno è stato progettato e costruito con componenti di qualità, affinché oltre ad essere un lucchetto esteticamente “pulito” sia anche provvisto di un funzionamento in grado di far fronte, sia ai normali agenti atmosferici cui sarebbe sottoposto se collocato in un ambiente esterno, sia a condizioni climatiche estreme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei × cinque =