armadi di sicurezza

Come riconoscere un buon armadio di sicurezza

L’acquisto di un armadio di sicurezza denota spesso la necessità soddisfare esigenze specifiche (sperando non si tratti di scheletri da nascondere!:-).
Le funzioni di un armadio di sicurezza possono essere molteplici: salvaguardare documenti importanti, armi, medicinali
Si tratta quindi di una scelta importante che non va lasciata al caso, per non doversene pentire in seguito. Anche nel caso degli armadi di sicurezza, come diciamo sempre per i lucchetti: “non sono tutti uguali“! Qui di seguito vi riportiamo un elenco di caratteristiche che, se avrete modo di verificare, potranno aiutarvi a scegliere un armadio di qualità.

La cassa

La prima specificità da osservare riguarda la cassa che, per essere considerata resistente, deve essere costruita in acciaio con un’unica lastra di lamiera piegata, creando così una struttura monoblocco.

Alcuni armadi più economici, sono invece costruiti utilizzando diversi pezzi di lamiera, uniti tra loro da semplici punti di saldatura.

cassa, lamiera, lastra piegata

A sinistra una cassa realizzata con diversi pezzi di lamiera saldata (le frecce indicano i piccoli punti di saldatura) a destra una cassa realizzata con un’unica lastra piegata.

Sulla cassa devono essere presenti dei fori per consentire di fissare l’armadio a parete. Infatti, anche se il loro peso può essere sufficiente ad evitarne l’asportazione, è comunque consigliabile fissare gli armadi di sicurezza al muro con dei tasselli, esattamente come si fa con le casseforti da esterno. È importante che i tasselli siano di notevoli dimensioni, dotati di linguette antistrappo e offrano la massima resistenza in relazione al tipo di muro. È consigliato il tassello chimico.

Nella foto è evidenziato un foro di fissaggio di un armadio di sicurezza.

Lo sportello

Lo sportello ospita il meccanismo di chiusura, per questo motivo, essendo un punto particolarmente critico per la sicurezza, è importante che abbia alcune caratteristiche di sicurezza: materiale e spessore.
Lo sportello, come la cassa, deve essere realizzato in un materiale resistente come l’acciaio ed è bene abbia uno spessore maggiore rispetto a quest’ultima.
Inoltre, per resistere allo scardinamento e allo sfondamento è essenziale che anche le cerniere e i perni siano costruite con acciaio di ottima qualità e che, oltre ad avere una dimensione rilevante, siano unite alla cassa e allo sportello con robuste saldature.

Battute antisfondamento

Come gli sportelli delle casseforti, anche quelli degli armadi di sicurezza devono appoggiare lungo tutti i lati su apposite battute antisfondamento realizzate nella cornice. Quest’ultima, a differenza delle casseforti, è in genere realizzata con la stessa lastra di acciaio con la quale è realizzata la cassa, opportunamente ripiegata. Quando è richiesta ulteriore sicurezza però, anche gli armadi possono essere dotati di cornice di spessore maggiorato saldata sulla parte interna del frontale, esattamente come le casseforti.

Le frecce indicano le battute antisfondamento presenti sulla cornice di un armadio Viro.

Le frecce indicano le battute antisfondamento presenti sulla cornice di un armadio Viro.

Pomolo di apertura

Se l’armadio è elettronico ed è dotato di pomolo di apertura, è importante che questo abbia un punto di rottura programmata, in modo che, se si cerca di forzare l’apertura forzando il pomolo, questo si spezzi senza rompere il meccanismo interno e senza lasciare spazio per eventuali strumenti da scasso.

Il meccanismo di apertura

Indipendentemente dalla tipologia di serratura, meccanica o elettronica, per garantire la resistenza ad eventuali attacchi è importante che il meccanismo interno sia realizzato completamente in acciaio, senza parti in plastica.
Viste le rilevanti dimensioni dello sportello, è buona norma che siano presenti dei catenacci su tutti e 3 i lati privi di cerniere, come si può notare nell’immagine di seguito:

4443.TR

I cerchi evidenziano i catenacci presenti sui 3 lati degli armadi di sicurezza Viro.

Nel caso in cui la serratura dell’armadio sia elettronica, è doveroso segnalare accorgimenti aggiuntivi, in particolare:

  • Se è presente un display, il retro dello stesso deve essere protetto da una piastra in acciaio, per evitare che staccando il display si possa accedere ai meccanismi interni con strumenti da scasso.
  • L’ elettromagnete che comanda il movimento dei catenacci deve essere difeso da una protezione in acciaio, per evitare che possa essere attivato illecitamente soltanto trapanando lo sportello.
  • Per garantirne il possibile utilizzo anche agli ipovedenti, la tastiera delle serrature elettroniche deve essere inoltre dotata di riferimenti braille e di conferma acustica dei comandi.

Nel prossimo post vi parleremo di quali possono essere gli accessori/optional da installare sugli armadi di sicurezza, dopotutto chi non desidera un armadio bello e comodo da usare, oltre che resistente?

Vedi tutti gli armadi di sicurezza Viro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = diciotto