Come aumentare i punti di chiusura di una porta da garage

Aumentare i punti di chiusura per difendere una porta basculante, come avevamo anticipato nel post precedente sulle serrature multipunto, è un modo per limitare il più possibile gli effetti prodotti da un tentativo di scasso violento.

Come aumentare i punti di chiusura?

Il deviatore a 4 vie per porte basculanti (Art. 1.8234.D), con corpo e componenti interni in acciaio zincato, se utilizzato in combinazione con la serratura multipunto, permette di aumentare fino a 6 o a 8 il numero dei punti di chiusura.

L’applicazione del deviatore sulla parte bassa del basculante permette di fissare delle aste aggiuntive e di aumentare in questo modo i punti di chiusura, salvaguardando anche le parti più lontane dal centro della porta e dunque dalla serratura.

A seconda delle necessità, infatti, sarà possibile configurare il proprio deviatore nelle varianti descritte di seguito:

 

Configurazione standard a 6 punti di chiusura, con corsa dei catenacci a 24 mm. (La corsa è intesa come la differenza tra la posizione del catenaccio retratto e del catenaccio espanso. È importante per capire lo spazio necessario da forare nel pavimento e nel muro, affinché le aste di chiusura possano essere alloggiate all’interno di essi).

Configurazione alternativa  a 8 punti di chiusura, si ottiene semplicemente utilizzando due deviatori al posto di uno. Questa configurazione è consigliabile per la protezione di porte di garage di grandi dimensioni in quanto, maggiori sono le dimensioni della porta, maggiore sarà il perimetro da coprire.

Il deviatore ha corsa massima dei catenacci fino a 40 mm ed è possibile modificarne il funzionamento, aprendo il coperchio, modificando la posizione del solo catenaccio superiore, facendo rientrare o uscire tutti i catenacci contemporaneamente (per utilizzo con serrature di tipo differente come ad esempio quelle per porte blindate).

Quanto influisce il peso?

Il corpo del deviatore a 4 vie Viro pesa 650 grammi.

Il peso degli accessori, che vengono applicati alla porta basculante per aumentarne la sicurezza, assume una certa importanza in quanto la rotazione della lamiera del basculante è facilitata da un perno e da due blocchi di cemento con funzione di contrappesi che, sostenuti da due cavi, permettono di mantenere la porta leggera sia all’apertura che alla chiusura. Quando viene applicato alla porta un nuovo accessorio di un certo peso è possibile, infatti, che sia necessario un eventuale controbilanciamento dei due blocchi di cemento, proporzionale al peso dell’accessorio aggiunto.

Gli accessori per l’installazione e l’uso corretto del deviatore:

  • VITI

    KIT 1.8234.0740.D composto da viti, dadi autobloccanti e rondelle in acciaio zincato

Le viti in acciaio cementato e temprato permettono il fissaggio del deviatore su porte basculanti di spessore fino a 30 mm.

  • ASTE DI COLLEGAMENTO TELESCOPICHE

    KIT art. 1.8234.0028.D composto da aste, viti, dadi e rondelle

Le aste in acciaio zincato, tubolari di diametro 10 mm e 13 mm, sezionabili ed estensibili da 42 a 72 cm, fornite con relativi accessori, consentono di collegare il deviatore alla serratura.

  • COPPIA DI ASTE TELESCOPICHE

KIT art. 8217.0028 composto da aste, viti, dadi e rondelle e guide

La coppia di aste telescopiche in acciaio zincato, tubolari, di diametro 15 e 18 mm, sezionabili ed estensibili da 88 a 165 cm, fornite con relativi accessori, permettono la chiusura del basculante.

Gli accessori di serie sono: guide in acciaio zincato e viti per il fissaggio delle guide al basculante, viti, dadi e rondelle per il collegamento alla serratura o al deviatore.

  • BOCCHETTA A PAVIMENTO

    Art. 8217.0069

La bocchetta a pavimento in ottone nichelato, adattabile a tutte le serrature per porte basculanti Viro.

Per approfondire, rimandiamo alla pagina del sito Viro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ otto = quattordici