monoblocco intro

Il lucchetto più evoluto? Quello monoblocco in acciaio speciale!

Ci sono casi particolari in cui può essere meglio scegliere qualcosa di diverso, come un lucchetto marino o uno ad arco lungo. Ci sono casi in cui il livello di sicurezza che si cerca non ne giustifica il costo. Ma se non ci sono esigenze particolari e se ce lo si può permettere un lucchetto monoblocco in acciaio temprato, cementato al carbonio e trattato anticorrosione, è decisamente il prodotto tecnologicamente più evoluto nel campo dei lucchetti meccanici.

I lucchetti monoblocco in acciaio, come i Viro Monolith, rappresentano infatti un’evoluzione dei lucchetti corazzati. In questo caso non siamo di fronte ad una corazza di acciaio che protegge un corpo di ottone, ma addirittura a tutto il corpo realizzato in acciaio speciale ad alta resistenza.

L’intero corpo dei Viro Monolith, ad esempio, è realizzato in acciaio speciale cementato e temprato per massimizzarne la resistenza meccanica e viene finito in superficie con una particolare nichelatura chimica (Niploy Process) che lo rende resistente anche alla corrosione. Il cilindro interno, completamente protetto dal corpo, è invece costruito in ottone, per offrire la massima affidabilità, dal momento che i suoi componenti (barilotto e pistoncini) devono continuare a funzionare nel tempo minimizzando gli attriti sulle chiavi, anche’esse in ottone nichelato.

A parità di dimensioni esterne, il corpo di un lucchetto monoblocco è più grande rispetto a quello di un lucchetto corazzato che deve entrare dentro la corazza. Per questo il corpo monoblocco, oltre a garantire una migliore resistenza meccanica, consente anche di alloggiare componenti interni di dimensioni maggiori. A partire dall’asta di chiusura, che può avere un diametro maggiore, ed essere quindi più resistente al taglio, fino alla piastrina anti trapano che può essere rotante.

Il Viro Monolith ha un’asta di ben13 mm di diametro.

Il Viro Monolith ha un’asta di ben13 mm di diametro.

A differenza di una fissa, una piastrina rotante offre una resistenza attiva alla perforazione, perché entra in rotazione assieme alla punta del trapano, impedendole di penetrare, come si può vedere in questo test.

Una piastrina rotante gira assieme alla punta del trapano, impedendole di avanzare.

Una piastrina rotante gira assieme alla punta del trapano, impedendole di avanzare.

Il corpo di alcuni lucchetti monoblocco, come il Viro Monolith, permette anche di rendere sostituibile il cilindro in caso di necessità. Un’operazione utile quando si vuole cambiare la chiave o se il cilindro non funziona più a dovere, ad esempio a causa di un tentativo di scasso o perché dopo molti anni di utilizzo può cominciare a soffrire l’usura.

Dato il valore di un corpo monoblocco in acciaio, anche i componenti interni devono essere di prima qualità. Le molle, i pistoncini, i contro pistoncini e lo scrocco del Viro Monolith sono ad esempio realizzati in acciaio inox, invece dell’acciaio semplice, dell’ottone o del bronzo impiegati di solito, e sono quindi resistenti all’umidità il che, accoppiato al trattamento anti corrosione del corpo, rende il Viro Monolith particolarmente resistente agli agenti atmosferici e quindi adatto ad essere usato anche all’esterno.

Un lucchetto monoblocco in acciaio è, in sintesi, un piccolo gioiello di meccanica di precisione, in cui ogni componente è studiato e realizzato senza compromessi sulla qualità dei materiali e delle lavorazioni. Decisamente la scelta giusta per chi vuole la miglior sicurezza che un lucchetto può offrire.

Guarda l’assortimento dei lucchetti monoblocco Viro:
Monolith ed Euromonolith
Per catena: Totem, Thor ed Eurothor.

 Guarda come viene costruito e testato il Viro Monolith

 

3 pensieri su “Il lucchetto più evoluto? Quello monoblocco in acciaio speciale!

  1. Pingback: Che caratteristiche deve avere un lucchetto per non arrugginire, anche nelle peggiori condizioni climatiche? | Club Viro della sicurezza

  2. Pingback: Il lucchetto cilindrico Viro: 5 volte più sicuro | Club Viro della sicurezza

  3. Pingback: Quali caratteristiche deve avere un buon lucchetto per serranda? | Club Viro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = quattordici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>