Sicurezza e praticità in viaggio con il lucchetto TSA

In questo articolo vedremo a cosa serve il lucchetto TSA, come distinguerlo da un comune lucchetto con combinazione e come cambiare la combinazione di un lucchetto TSA Viro.

L’inizio della stagione autunnale, come ogni anno, segna (per molti) il ritorno alla routine, comportando un rallentamento degli spostamenti turistici e una conseguente maggiore offerta di proposte vantaggiose per viaggiare verso gli USA o verso destinazioni più remote, magari facendo scalo in uno dei tanti aeroporti americani.

Per viaggiare negli Stati Uniti è assolutamente raccomandata la chiusura delle proprie valigie con i lucchetti TSA per le ragioni che vedremo di seguito.

Perché il Lucchetto TSA?

Questa tipologia di lucchetto con combinazione nasce dall’esigenza di controllare e verificare i bagagli dei viaggiatori che transitano negli aeroporti statunitensi in risposta ai tragici avvenimenti dell’11 settembre 2001.

Il controllo, sebbene possa rappresentare un “disturbo” alla privacy della persona, ha il fine dichiarato di garantire la sicurezza dei passeggeri che volano o transitano negli USA e dei cittadini che vi abitano.

A questo scopo, nel 2001 è stata istituita l’agenzia governativa statunitense Transport Security Administration, da cui la sigla TSA.

Come distinguere un lucchetto TSA da un lucchetto con combinazione?

Non tutti i lucchetti a combinazione sono TSA. Questi ultimi, infatti, si riconoscono per il logo dell’agenzia statunitense riportato sul prodotto. Lo stesso che potete vedere nell’immagine.

Logo TSA
Logo TSA

Come cambiare la combinazione di un lucchetto TSA

L’uso dei lucchetti TSA è semplice. Per maggiori informazioni su quelli a marchio Viro, consulta le istruzioni sul retro della confezione, o guarda questo video per cambiare la combinazione.

Per ulteriori dettagli tecnici sui lucchetti TSA a combinazione Viro, vi invitiamo a consultare la pagina del sito Viro dedicata.

Come funzionano i controlli?

Gli agenti addetti all’ispezione hanno il diritto di verificare il contenuto delle valigie dei passeggeri a campione, senza dover avvisare preventivamente e senza richiedere alcuna autorizzazione.
Se le valigie non sono chiuse, il rischio è quello di arrivare al ritiro bagagli e ritrovarsi la valigia aperta, eventualmente persino con alcuni dei propri beni mancanti; se invece le valigie sono chiuse da un normale lucchetto da viaggio, nel caso in cui queste dovessero essere ispezionate, il lucchetto verrebbe tagliato dagli incaricati al controllo. Per evitare questo genere di inconvenienti, è stato ideato il lucchetto con TSA, dotato di una serratura che può essere aperta e chiusa unicamente dagli agenti addetti all’ispezione, attraverso l’uso di una chiave omologata a tale scopo, in loro possesso.

Dopo aver eseguito il controllo, l’agente depositerà all’interno della valigia un documento attestante la verifica effettuata (come quello che potete vedere in figura) e richiuderà la valigia e il lucchetto.

Documento rilasciato dall'Agenzia TSA
Documento rilasciato dall’Agenzia TSA

Per i viaggi negli Stati Uniti? Sì. Ma non solo.

Negli altri Stati questa misura, o una simile, non è (ancora) stata adottata e ciò potrebbe far ritenere utile questo tipo di lucchetto solo per chi viaggia negli USA. In realtà, i lucchetti con combinazione, che siano TSA o meno, sono anche pratici, in quanto permettono al viaggiatore di chiudere comodamente la propria valigia e scordarsi delle ansie del tipo: “Dove metto le chiavi?” tipiche delle altre tipologie di lucchetto. Questa soluzione può quindi tornare utile, se si è in viaggio e si hanno tante altre cose cui pensare. Inoltre, è bene ricordare che generalmente, per ottenere un rimborso assicurativo, sulla eventuale sottrazione di beni dal bagaglio, è richiesto che questo viaggi chiuso e venga forzato, pertanto, se la valigia non prevede un sistema di chiusura di serie, è necessario utilizzare un lucchetto (o, in alternativa, la meno pratica ricopertura in cellophane della valigia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − uno =