cilindro-alta-sicurezza-intro_V

Come si riconosce un cilindro europeo di alta sicurezza? – parte V

Questo è l’ultimo della nostra serie di articoli sulle caratteristiche che distinguono un cilindro a profilo europeo di alta sicurezza da un cilindro qualsiasi. Dopo aver visto come un cilindro può difendersi dagli attacchi con forza bruta e dalle manipolazioni con destrezza, vedremo oggi quali sono le soluzioni per evitare che si possano fare copie abusive delle chiavi. Un aspetto spesso sottovalutato ma in realtà di importanza cruciale, perché è evidente che, se un malintenzionato riesce a procurarsi facilmente una copia della chiave, il cilindro si può aprire a dispetto di tutte le protezioni che può avere.

Evitare la copia abusiva delle chiavi

Aprire un cilindro con la chiave giusta è senza dubbio la cosa più semplice. Poter duplicare liberamente una chiave quando serve è una bella comodità, ma è un rischio per la sicurezza, perché offre la possibilità di realizzare facilmente anche delle copie abusive. Un rischio che è più elevato se si ha la necessità di dare una copia delle chiave anche ad estranei, come affittuari e domestici, ma che è presente anche se le chiavi sono in possesso solo di persone strettamente fidate, perché in molti casi è comunque possibile sottrarre la chiave per i pochi minuti necessari a copiarla e poi rimetterla al suo posto senza che nessuno se ne accorga.

Sul mercato si trovano prodotti con chiave a duplicazione libera, articoli con chiave protetta da marchio di forma e modelli con chiave composta da più elementi che creano un meccanismo che, insieme a quello del cilindro, può essere coperto da brevetto. Icilindri di alta sicurezza hanno chiavi e meccanismi brevettati e/o profili registrati. In questo modo le chiavi grezze (cioè vergini, ovvero non cifrate) non sono acquistabili liberamente, ma sono realizzate esclusivamente dal produttore del cilindro che le distribuisce solo ai centri autorizzati, che a loro volta eseguono la copia solo presentando la documentazione che prova il legittimo possesso della chiave originale. In genere chi richiede un duplicato è tenuto a presentare la carta di proprietà codificata secondo una delle varie tecnologie disponibili.

Viro, ad esempio, fornisce, a richiesta, chiavi a duplicazione controllata su moltissimi dei propri prodotti (cilindri, ma anche lucchetti e serrature), e tali chiavi sono riproducibili esclusivamente presso i Centri Autorizzati Viro, mostrando la carta di proprietà codificata. Si tratta delle chiavi a profilo Viro contrassegnate dalla sigla .PV.

Una carta di proprietà codificata Viro, che consente la copia delle chiavi solo al legittimo proprietario.

Una carta di proprietà codificata Viro, che consente la copia delle chiavi solo al legittimo proprietario.

Nei casi in cui è richiesto il massimo controllo sulla duplicazione, le chiavi grezze non vengono fornite neppure ai centri autorizzati. Eventuali copie possono essere realizzate solo dal produttore del cilindro. In questo caso ottenere la copia richiede qualche giorno di attesa, ma si ha la garanzia totale che possa essere eseguita solo da chi e per chi ne ha diritto.

Viro offre anche questo tipo di ulteriore controllo sulla duplicazione, attraverso i profili contrassegnati dalla sigla .PB. Nel caso dei cilindri Viro Palladium PB, la chiave ed il meccanismo sono anche protetti da brevetto. Per la copia delle chiavi a profilo Viro .PB ci si deve sempre rivolgere ai rivenditori Viro, i quali provvederanno ad inoltrare la richiesta alla casa madre, insieme ad un’immagine della carta di proprietà (che verrà trattenuta dal punto vendita fino alla consegna della copia delle chiavi) e alle generalità del proprietario. Se la documentazione è completa Viro realizza la copia delle chiavi che sono fornite al punto vendita in una busta sigillata che viene consegnata al cliente assieme alla carta di proprietà. Anche le chiavi a profilo brevettato Viro .PB sono disponibili per molti prodotti, non solo cilindri, ma anche lucchetti e serrature.

Conclusioni

In questa serie di articoli abbiamo visto che, nonostante i cilindri a profilo europeo possano apparire a prima vista tutti molto simili, si differenziamo in realtà per moltissimi particolari che possono offrire una maggiore o minore protezione rispetto alle 3 tecniche di apertura non autorizzata:

Questa varietà di prodotti si spiega con il fatto che non tutte le situazioni d’uso richiedono la massima sicurezza. In alcuni casi, come per le porte interne o per i cancelletti pedonali, sono più importanti altri requisiti come la durata nel tempo o i costi di acquisto.

Come sempre bisogna inoltre considerare che la sicurezza è il prodotto di un sistema che va valutato nel suo complesso. Le caratteristiche del cilindro vanno quindi scelte assieme a quelle della serratura, della rosetta/scudo di sicurezza e della porta su cui vanno montati; ovvero, più in generale, del contesto di utilizzo.

Guarda le caratteristiche del cilindro di alta sicurezza Viro Palladium

Guarda il video di presentazione del cilindro di alta sicurezza Viro Palladium

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno × = uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>