panzer-doppia-asta-intro

Catene, portelloni e doppie porte: la comodità di un lucchetto a doppia asta

I lucchetti a doppia asta sono meno comuni di quelli ad asta singola, ma in alcune situazioni fanno veramente la differenza in termini di praticità e di sicurezza. I lucchetti con chiusura ad asta, come quelli da serranda, normalmente hanno una sola asta e una sola gola.

I lucchetti ad asta, come il Viro Panzar, hanno di solito una sola asta e una sola gola.

I lucchetti ad asta, come il Viro Panzar, hanno di solito una sola asta e una sola gola.

Pensandoci bene, però, in tante situazioni il lucchetto deve serrare non uno, ma due elementi: le 2 estremità di una catena, le 2 ante di una doppia porta, il battente di una porta e un elemento fissato a muro, ecc. È proprio in questi casi che un lucchetto a doppia asta è molto comodo. Come il nome suggerisce si tratta di un lucchetto con 2 gole e 2 aste.

Il Viro Panzer nella versione con 2 aste e 2 gole.

Il Viro Panzer nella versione con 2 aste e 2 gole.

Ogni gola può quindi essere usata per bloccare uno dei due elementi da chiudere. Qual è la differenza rispetto ad un lucchetto ad asta singola? Il vantaggio immediatamente percepibile nell’uso quotidiano è che normalmente per aprire il lucchetto non serve liberare entrambe le gole, ma basta scioglierne una. Questo significa che il lucchetto può restare tranquillamente attaccato all’altra estremità senza doverlo tenere in mano, richiudere o riporre da qualche parte. Pensiamo ad una catena: le 2 estremità della catena si inseriscono nelle 2 gole del lucchetto e per aprirla e chiuderla basta staccarne una, lasciando il lucchetto attaccato dall’altra parte. Si tratta di una piccola comodità, ma per un gesto che magari deve essere ripetuto diverse volte al giorno alla lunga fa la differenza. Pensiamo ancora ad una doppia porta, come quella che chiude certi garage.

Un lucchetto a 2 aste come il Viro Panzer è comodissimo da usare su porte e portelloni a due battenti, perché si può lasciare agganciato ad una delle due ante.

Un lucchetto a 2 aste è comodissimo da usare su porte e portelloni a due battenti, perché si può lasciare agganciato ad una delle due ante.

In questo caso la comodità è ancora più evidente: lasciando il lucchetto attaccato al battente che si apre, la facilità d’uso è praticamente la stessa di una serratura da applicare. Ma, rispetto alle normali serrature, un buon lucchetto può essere molto più resistente. Un’altra situazione tipica è quella dei portelloni dei camion. Avere il lucchetto che rimane fisso ad un’anta invece di doverlo tenere in mano è una bella comodità. Nel caso dei furgoni invece, è ancora meglio utilizzare una serratura specificamente studiata per questo tipo di veicoli, come il Viro Van Lock.

I lucchetti a doppia asta non vanno confusi con quelli, più economici, che hanno sì 2 gole, ma entrambe chiuse da un’unica asta. La differenza è immediatamente visibile ad occhio, perché i lucchetti a doppia asta hanno 2 impugnature, mentre quelli con asta singola ne hanno una sola.

Esistono anche lucchetti con due gole ma con una sola asta (e quindi una sola impugnatura) che non hanno tutti i vantaggi di un due aste.

Esistono anche lucchetti con due gole ma con una sola asta (e quindi una sola impugnatura) che non hanno tutti i vantaggi di un due aste.

I lucchetti a doppia asta non sono solo più comodi, ma anche più resistenti. Rispetto a quelli ad asta singola hanno infatti il doppio degli scrocchi (2 contro 1) e le aste, essendo più corte, soffrono meno dell’effetto leva che si può imprimere con strumenti da scasso. Le gole, inoltre, sono più strette ed è quindi più difficile introdurvi leve o strumenti da taglio per attaccare l’asta.

I lucchetti a doppia asta sono uno di quei prodotti pratici che possono restare sconosciuti per tutta la vita, ma che una volta scoperti non si abbandonano più.

Guarda i lucchetti a doppia asta Viro:
Panzer
 Bloccacatena

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× uno = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>