PRESS_ROOM

Contro i ladri «globalizzati» porte blindate e chiavi hi-tech

Articolo tratto da “Il Giornale” di sabato 6 luglio 2013:

Sono arrivati a pensare di affittare le serrature ogni due anni ai clienti, purché le cambino. «Chissà che in questo modo la gente non inizi a pensare che proteggere la propria casa, la propria vita e l’intimità, vale molto più che avere un cellulare nuovo…È durissima penetrare e cambiare questa mentalità anche in una città come Milano dove gli assalti alle abitazioni sono in costante aumento. Ho visto omoni di 100 chili piangere come bambini perché si sentivano violati in maniera irreparabile dopo un furto a casa loro. Tuttavia, se la gente acquista un telefonino uno volta all’anno, con la serratura di casa lo fa soltanto quando viene derubata, magari in agosto. Allora è disposta a tutto. Ed è proprio in quel momento che può diventare facile preda del Far West dei truffatori. Invece, ogni tanto, basterebbe chiedersi: da quand’è che non cambio la chiave di casa? E affidarsi a uno specialista. Senza spendere un’enormità, ma neanche pretendendo di avere il massimo con il minimo costo».

 Leggi tutto l’articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto + otto =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>