serpis

Pro e contro dei cavi intrecciati corazzati, usati per legare bici e scooter

C’è chi li chiama “serpentoni”, chi genericamente “cavi”. Sono costituiti da una serie di cilindri al cui interno passa un cavo di acciaio, per questo il nome tecnico è “cavi intrecciati corazzati” (o blindati). Ormai da diversi anni sono una delle soluzioni più gettonate per legare bici e scooter, anche di grossa cilindrata. A prima vista sembrano decisamente resistenti, ma è davvero così?

Come sono fatti

Questo particolare tipo di “catena” ha all’interno un cavo intrecciato protetto all’esterno da una corazza, formata da cilindri di acciaio. Ai due capi è ovviamente fissato il meccanismo di chiusura.

I vantaggi

Come accade per i lucchetti corazzati la blindatura ha l’obiettivo di raggiungere un buon compromesso tra sicurezza e praticità. In particolare attraverso i cilindri che compongono la corazza si riesce ad ottenere un diametro esterno molto maggiore di un semplice cavo intrecciato o di una catena, rendendo questa soluzione più difficilmente attaccabile da tronchesi e cesoie, che normalmente hanno l’apertura delle lame taglienti non adatta a serrare oggetti con diametro superiore a 20 mm.

Il principale vantaggio dei cavi corazzati è avere un diametro esterno così grosso da non essere attaccabile da tronchesi e cesoie.

Il principale vantaggio dei cavi corazzati è avere un diametro esterno così grosso da non essere attaccabile da tronchesi e cesoie.

Allo stesso tempo, dato che i cilindri sono cavi al loro interno, si riesce a contenere il peso complessivo e, visto che sono accoppiati in modo da potersi muovere gli uni rispetto agli altri, si riesce a mantenere una discreta flessibilità, anche se non al livello di un cavo intrecciato non corazzato o di una catena.

I cavi intrecciati corazzati sono discretamente flessibili.

I cavi intrecciati corazzati sono discretamente flessibili.

Come i normali cavetti e le catene, anche i cavi intrecciati corazzati hanno il vantaggio, se sono abbastanza lunghi, di consentire di legare varie parti del mezzo (tipicamente ruote e telaio) tra loro e ad un punto fisso.

Il principale vantaggio dei cavi corazzati è avere un diametro esterno così grosso da non essere attaccabile da tronchesi e cesoie.

Se sono abbastanza lunghi i cavi intrecciati corazzati permettono di legare il mezzo nel modo migliore, fissando ruote e telaio tra loro e ad un punto fisso.

I limiti

Dal punto di vista della praticità un limite dei cavi intrecciati corazzati è che per quanto siano flessibili restano comunque più rigidi di una catena, per questo possono essere scomodi da riporre e da utilizzare nelle situazioni in cui gli spazi sono limitati e servirebbe maggiore adattabilità.

Una catena è molto più flessibile di un cavo intrecciato corazzato, quindi più comoda da usare e riporre.

Una catena è molto più flessibile di un cavo intrecciato corazzato, quindi più comoda da usare e riporre.

Dal punto di vista della sicurezza invece, il loro potenziale punto debole è la resistenza dei cilindri della corazza. È vero che i cilindri non possono essere attaccati direttamente con una cesoia, ma se si riesce facilmente a schiacciarli o deformarli si può scoprire il cavo intrecciato interno che, avendo un diametro molto più piccolo, si può tagliare facilmente con dei semplici tronchesi.

Il vero punto debole di cavi intrecciati corazzati è la possibilità, nei prodotti economici, di deformare i cilindri della corazza per scoprire il cavo interno che si taglia facilmente.

Il vero punto debole di cavi intrecciati corazzati è la possibilità, nei prodotti economici, di deformare i cilindri della corazza per scoprire il cavo interno che si taglia facilmente.

Qui la differenza la fa la qualità dei materiali. Nei prodotti economici la corazza è spesso realizzata con materiali di scarsa qualità e di ridotto spessore, che si possono schiacciare con un semplice martello o deformare con un comune cacciavite o un’altra leva. Un altro punto critico dei prodotti di bassa qualità sono le serrature: in genere sono deboli, con lavorazioni imprecise e meccanismi molto semplici. Il risultato è che cedono se vengono tirate e si aprono facilmente anche senza particolari abilità.

Conclusioni

A parità di qualità, i cavi intrecciati corazzati sono sicuramente una soluzione più sicura dei cavi intrecciati semplici, ma decisamente meno comoda e sicura rispetto ad un lucchetto con catena. Al di là delle considerazioni teoriche, però, la differenza la fa, come sempre, la qualità reale del prodotto. Se la corazza e la serratura sono realizzate bene, si riesce ad ottenere effettivamente un buon compromesso tra resistenza, leggerezza e costo. Al contrario, dove i materiali e le lavorazioni lasciano a desiderare, si ha solamente una resistenza apparente, data dalle generose dimensioni esterne, che nascondono una reale vulnerabilità.

2042591-sanba

Un cavo intrecciato corazzato che non ha mantenuto le promesse….

 Guarda le caratteristiche tecniche del cavo intrecciato corazzato Viro Serpis e Serpis Plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + due =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>