intro_spranghe

Mettere in sicurezza la propria porta: blindata o spranga?

Probabilmente tutti, almeno una volta nella vita, si sono dovuti preoccupare di sostituire la porta di ingresso della propria abitazione, magari in seguito ad un trasloco o ad una ristrutturazione. È comune di questi tempi, sopratutto per via delle nuove tecniche di apertura con destrezza, come il lock-picking o il key-bumping, non sentirsi più al sicuro in casa propria, se l’accesso principale è protetto solo da una serratura datata.
Quali sono le soluzioni migliori da adottare per aumentare la protezione?

L’argomento “porta blindata” è sempre molto attuale e discusso nell’ambito della sicurezza. C’è chi, senza esitare troppo, ha sostituito la vecchia porta con una blindata, ma c’è anche chi invece ha pensato di mettere in sicurezza quella già presente, ad esempio scegliendo di installare una spranga universale.

Dato che Viro non si occupa della produzione di porte blindate (per le quali vi evidenziamo comunque la normativa esistente relativa alle classi di resistenza), ci concentreremo sui consigli per rendere “blindata” una porta normale.
Quali sono gli aspetti vantaggiosi nell’installare una spranga di sicurezza Viro?

Quando si tratta di una porta in legno o metallo, magari antica o comunque di pregevole fattura, doverla sostituire per installare una valida porta blindata può essere molto costoso o esteticamente non soddisfacente.
Volendo quindi conservare la porta esistente, senza rinunciare ad incrementarne la sicurezza, la soluzione più efficace può essere rappresentata dall’installazione di una Spranga Universale (o più di una) che aumenta la resistenza della porta esistente e fa sì che l’accesso, così protetto, contrasti efficacemente i tentativi di scasso, praticati per lo più con martelli, leve o altri strumenti.
Ci sono dunque almeno tre buoni motivi per installare una spranga sulla porta di ingresso.

  • La spranga aggiunge una serratura a quella già esistente sulla porta, raddoppiando così il tempo e la fatica necessari per cercare di aprirle con destrezza, in quanto l’eventuale ladro si troverebbe di fronte serrature con funzionamenti diversi, installate sul medesimo accesso.
  • Incrementa i punti di chiusura che ostacolano lo sfondamento.
  • Ancorandosi nei muri e/o nel pavimento, mantiene la porta in posizione anche in caso di tentativo di scardinamento. Ad esempio, la Spranga Universale Meccanica può essere installata sia in orizzontale che in verticale, è accorciabile con una semplice operazione alla misura desiderata (fino a 65 cm) oppure allungabile con un apposito kit (fino oltre 4 m, ad esempio per le porte basculanti dei garage o le serrande) e può essere azionata da qualsiasi cilindro a profilo europeo. Il cilindro è corazzabile con una rosetta di sicurezza in dotazione contro lo scasso e il trapano.

In conclusione, possiamo dire che una Spranga aggiunge un’ulteriore serratura, a cilindro europeo, a quella già presente sulla porta, aumentando decisamente la difesa di quell’accesso.
Vedi le caratteristiche tecniche della Spranga Meccanica
Vedi i nuovi  cilindri profilati con apertura di emergenza adatti alle Spranghe Universali

4 pensieri su “Mettere in sicurezza la propria porta: blindata o spranga?

  1. Pierluigi

    L’aggiunta di una spranga mi sembra una valida soluzione per aumentare la sicurezza, ma in che modo si può “installare” su vecchie porte in alluminio e vetri?

    Replica
    1. calessandrini Autore articolo

      Gentile Pierluigi,

      si può installare una spranga in verticale, sul tipo di porta descritto. L’importante è che la cornice sia larga almeno 4 cm, misura minima affinché il prodotto possa essere supportato.

      Un Saluto,
      Viro Staff

      Replica
      1. Pierluigi

        Grazie, ma in che modo la si può “fissare” sulla porta? Occorre bucare la cornice e installarla con viti passanti e controdadi?
        E perché deve essere verticale?

        Replica
        1. Francesco Bedussi

          Gentile Pierluigi,

          la Spranga Viro è fornita di serie con viti e tasselli per il fissaggio su legno, ferro o muro. L’applicazione non deve necessariamente essere verticale, ma può benissimo essere anche orizzontale, a patto che la porta non sia realizzata da una cornice in ferro che circonda una parte interna completamente in vetro; in un caso come questo si potrebbe installare solo verticalmente sulla cornice, se di larghezza minima 4 cm. Ovviamente, se la porta ha ampie zone realizzate in vetro, quest’ultimo deve essere antisfondamento, altrimenti i ladri per entrare attaccheranno il vetro e non la porta in sé.

          Un Saluto,
          Viro Staff

          Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto − = quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>