viro-post-martello-locandina-664x379

Lucchetti&Catene: Blocca Catena originale vs imitazioni (III)

Per concludere questa breve serie di post, che vede come protagonisti un Blocca Catena Originale Viro e una sua imitazione orientale, vi parliamo oggi del terzo esperimento effettuato sui entrambi i lucchetti, per testarne la resistenza.
Dall’ultimo post, nel quale vi abbiamo descritto il test del taglio della catena, è emerso che il Blocca Catena originale ha superato al meglio la prova, resistendo al tentativo di taglio con sega da ferro, mentre invece la sua copia si è lasciata tagliare con estrema facilità. Sarà accaduto lo stesso anche ai rispettivi lucchetti? Vediamo insieme come hanno reagito i due prodotti in seguito al test delle mazzate.

Il test delle mazzate

Sempre all’interno del nostro laboratorio prove, abbiamo inserito  i prodotti, usando il medesimo tipo di anello di catena, in un attrezzo che riproduce dei colpi portati dall’altezza di 1 m, dall’alto verso il basso, con un peso di 3.05 Kg, come se si trattasse di un attacco con una robusta mazza che tenta di spezzare il punto di giunzione fra asta del lucchetto e catena.

Notiamo che il Blocca Catena, sottoposto a 5 colpi, resta totalmente integro e perfettamente funzionante, evidenziando solo una leggera ammaccatura. La testa dell’asta, peraltro studiata per  la rottura programmata, rimane attaccata. Cosa significa rottura programmata? Nel caso in cui si cercasse di strappare l’asta dal corpo del lucchetto, questa si romperebbe in uno specifico punto predeterminato, lasciando il lucchetto chiuso e la parte restante dell’asta dentro il corpo, ovvero non più afferrabile.

Constatiamo invece che, nel prodotto-imitazione, completati i 5 colpi, l’asta è saltata verso l’esterno, permettendo la fuoriuscita dell’anello della catena. Questo effetto è dovuto al fatto che il corpo del lucchetto, costruito in lega zama, si è frantumato.

L’immagine illustra chiaramente quali siano i risultati. Il prodotto originale Viro ha resistito alle mazzate, mentre la sua imitazione si è sostanzialmente frantumata, risultando del tutto inutilizzabile.

In conclusione, possiamo affermare con certezza che, in seguito agli esiti di tutti i test, il prodotto originale Viro Made in Italy supera le imitazioni in ogni aspetto di sicurezza: come resistenza alla corrosione, come robustezza della catena e come protezione offerta dal lucchetto.
Le imitazioni illudono l’utente inconsapevole di farlo risparmiare, ma in realtà lo espongono al forte rischio di perdere l’intero valore dei beni da proteggere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


quattro − uno =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>