con-pomolo-o-senza

Il pomolo interno sulla serratura della porta di ingresso è comodo ma pericoloso!

Spesso si sceglie di installare sulla porta di ingresso un pomolo interno per poter aprire e chiudere la serratura anche senza avere a portata di mano la chiave. In effetti il pomolo interno è comodo, ma presenta un importante problema di sicurezza da non sottovalutare.

I rischi del pomolo interno

Un eventuale ladro che si sia introdotto in casa da un altro accesso, ad esempio da una finestra o da un balcone, può, grazie al pomolo, aprire comodamente la porta di ingresso dall’interno e uscire portando con sé anche oggetti voluminosi come se nulla fosse, ottenendo un doppio vantaggio. Da un lato esce più velocemente e senza difficoltà, e dall’altro dà meno nell’occhio, che se fosse costretto ad uscire da dove è entrato.

 

Il pomolo interno sulla serratura della porta di ingresso fornisce ad un eventuale ladro una comoda via d'uscita (foto di flickr/C.P.Storm).

Il pomolo interno sulla serratura della porta di ingresso fornisce ad un eventuale ladro una comoda via d’uscita (foto di flickr/C.P.Storm).

Viceversa, se il pomolo non c’è, per uscire dalla porta il ladro la dovrebbe scassinare, ma se non ha fatto per entrare, assai difficilmente lo farà per uscire. Uscirà quindi probabilmente dalla via per la quale è entrato. Se si tratta di una finestra o di un balcone gli sarà meno agevole asportare beni di grosse dimensioni, come quadri, televisori, ecc… si incrementeranno inoltre le possibilità che possa essere visto da qualcuno ed identificato come ladro. Ricordiamoci infatti che, agli occhi di un vicino o di un passante, chi esce da una porta, anche se trasporta oggetti voluminosi ad un orario insolito, può essere un amico del proprietario che lo sta aiutando in un trasloco, mentre chi fa la stessa cosa uscendo da una finestra o da un balcone, dà sicuramente l’idea del ladro!

Senza pomolo si spinge un eventuale ladro ad uscire da un'apertura diversa dalla porta di ingresso con maggiore rischio di essere notato (foto di flickr/Marshall24).

Senza pomolo si spinge un eventuale ladro ad uscire da un’apertura diversa dalla porta di ingresso con maggiore rischio di essere notato (foto di flickr/Marshall24).

Per questo l’uso di cilindri con pomolo è consigliabile solo su porte interne e non su quelle di ingresso.

Tre possibili alternative

Se proprio non si vuole rinunciare alla comodità del pomello interno si può ricorrere a una di queste soluzioni.

  1. La prima è utilizzare più serrature sulla medesima porta o una serratura che alloggi 2 cilindri diversi, uno di servizio, con pomolo, che si usa quando si è in casa, e uno di sicurezza, senza pomolo, che si chiude quando si esce. Questa soluzione garantisce anche una maggiore sicurezza, dato che, se fossero entrambe chiuse, un eventuale malintenzionato dovrebbe forzare due serrature diverse per aprire la porta dall’esterno.
  2. La seconda alternativa è usare un cilindro frizionato, cioè un cilindro che consente l’apertura dall’esterno anche se dall’interno è inserita la chiave. Con un cilindro di questo tipo è possibile tenere la chiave inserita quando si è in casa, in modo da poter aprire e chiudere comodamente la serratura, esattamente come si farebbe con un pomello, e senza impedire alle altre persone in possesso della chiave di aprire la porta dall’esterno. La differenza rispetto al pomello è che uscendo ci si porta con sé la chiave, evitando così il rischio che un eventuale ladro possa aprire facilmente la porta per uscire. Questa soluzione ha anche il vantaggio di permetterci di sapere sempre dove sono le chiavi di casa, evitando così la classica ricerca del mazzo di chiavi all’ultimo minuto quando si deve uscire.
  3. Se invece siamo sicuri che quando siamo in casa nessun altro abbia la necessità di entrare, ad esempio perché viviamo da soli, si può fare la stessa cosa con un cilindro non frizionato. In questo caso, se si ha l’accortezza di girare leggermente la chiave dall’interno, si avrà come ulteriore vantaggio di ostacolare l’apertura con destrezza della serratura dall’esterno. La chiave interna un po’ ruotata, infatti, rende più complessa l’apertura con tecniche di destrezza quali il lock picking e il key bumping. Discorso diverso per le serrature a doppia mappa, nelle quali è sempre sconsigliato lasciare inserita la chiave dall’interno perché, paradossalmente, può agevolare i tentativi di apertura forzata dall’esterno.

    Invece del pomolo si può usare una chiave che si rimuove quando si esce. In questo caso se si vuole lasciare la possibilità di aprire la serratura anche dall'esterno si deve usare un cilindro frizionato (foto di flickr/woodleywonderworks).

    Invece del pomolo si può usare una chiave che si rimuove quando si esce. In questo caso se si vuole lasciare la possibilità di aprire la serratura anche dall’esterno si deve usare un cilindro frizionato (foto di flickr/woodleywonderworks).

Conclusioni

Come spesso accade quando si parla di sicurezza, una maggiore comodità può significare un maggiore rischio potenziale. Nel caso del pomolo interno, però, con un po’ di accortezza si possono ottenere entrambe le cose.

Un pensiero su “Il pomolo interno sulla serratura della porta di ingresso è comodo ma pericoloso!

  1. Roberto

    Complimenti! Ottimo articolo, con informazioni chiare ed utili puoi risparmiare a qualcuno brutte sorprese. Anche senza spendere una fortuna, con dei piccoli accorgimenti possiamo rendere la nostra casa più sicura.

    Replica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− sette = zero

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>